Informazioni

Cultura
Manaus nasce verso la fine del XVII secolo anche se la zona era stata per prima battuta oltre un secolo prima da Francisco de Orellana, un conquistatore spagnolo che proveniva dal Perù per conte del Re di Spagna. Capitale dello Stato di Amazonas è situata sulla riva del Rio Negro proprio vicino alla confluenza del Rio delle Amazzoni e, per questa ragione, è un importantissimo porto fluviale. Sorgendo nel cuore della Foresta Amazzonica è anche l’ideale base per le escursioni all’interno di questo incredibile polmone verde. La ricchezza culturale dell’Amazzonia, proviene in larga parte dall’influenza dei popoli indigeni che si evince nella musica regionale, nelle arti, nell’artigianato e in tutti gli eventi folcloristi. Un esempio è il ‘boi-bumbá’ di Parintins, che ha raggiunto un prestigio internazionale e che tutti gli anni attrae migliaia di visitatori per assistere allo spettacolo che racconta le leggende dell’Amazzonia, ripensando gli aspetti indigeni. A Manaus la programmazione culturale si tiene tutto l’anno, dal Carnaboi, nel “sambodromo” a febbraio, fino al Boi Manaus ad ottobre, passando per il festival folcloristico dell’Amazonas a giugno. All’interno della regione, diversi comuni realizzano feste come Manacapuru con il suo Festival del Girotondo oppure il Festival della canzone di Itacoatiara, con artisti e cantautori locali e nazionali. Per gli affezionati alle opere e spettacoli il Teatro Amazonas organizza diversi eventi come il Festival Amazonas di Opere ed il Festival Internazionale di jazz, in un teatro simbolo dei grandi tempi della città.

Shopping
Nell’ Amazonas Shopping si possono trovare oggetti legati al folklore della zona e manufatti dell’artigianato indio.
Naturalezza
Punto fondamentale del turismo ecologico, Manaus è un regno di natura immersa nell’Amazzonia. Una delle attrazioni più famose è la vicina spiaggia di Ponta Negra dove il fiume è particolarmente basso e di colore scuro e questo evidenzia ancor di più il colore chiaro della sabbia. Notevole l’area dell’INPA, ossia l’Istituto Nazionale di Ricerca in Amazzonia, composta da estesi giardini botanici dove sono raccolte moltissime specie vegetali e i giardini zoologici che custodiscono razze a rischio di estensione.
Religione
Predominante è la Cattolica anche se sono presenti anche altre confessioni.

Gastronomia
Le oltre duemila specie di pesci che vivono nei fiumi dell’Amazzonia motivano il fatto che i principali piatti che si mangiano a Manaus sono a base di pesce. Il tambaqui, tucunaré, pirarucu, jaraqui, pacu e matrinchã, possono esseri fritti, cotti al forno o in padella. La maggioranza dei piatti sono conosciuti come ‘caldeirada’ e presentano per contorno il ‘pirão’, una specie di pasta a base di farina di manioca, cucinata nella stessa salsa, oppure il tucupi, una salsa nata dalla fermentazione della manioca. La frutta completa il menù e può essere mangiata sotto forma di spremute, dolci, gelatine e gelati o anche al naturale. Mango, pitomba, cupuaçu, graviola, cocomero, tucumã e il famoso guaraná dell’Amazzonia sono frutti con i quali si termina il pasto. Alla mattina, un pane tipo francese con tucumã e formaggio caglio, anche conosciuto come ‘x-caboquinho’ sono elementi indispensabili per accompagnare la prima colazione.

Divertimento
Ci sono locali ad uso e consumo di turisti e autoctoni dove si ascolta musica, degustare un drink e rilassarsi oppure scatenarsi in un ballo sfrenato.

natura e cultura
Passeggio per Manaus e scopro che sebbene non abbia strade importanti che provengono da altre città, è molto grande. Qui è tutto duty free, senza tassa. in molti arrivano in aereo da Rio o San paolo a comperarsi radio tv computer ecc, tutto costa meno.

Ma lo scopo della mia venuta qui in Amazzonia è naturalmente visitare la natura al che prenoto un tour di un giorno col pasto compreso prima in battello e poi in canoa tra la jiungla allagata. Il tutto è molto bello, alberi giganteschi, vediamo anche il biricchino e pigro bradipo oltre che ad un paio di anaconde lunghe una decina di metri.

Anche il caimano fa vedere il suo musetto che non accarezzerei, mentre i pesci piranas, li vedo in una bancarella seccati al sole. ne compero uno che metterò nella mia bacheca in italia.
Ci portano anche in una specie di palude dove una casa galleggiante molto grossa fa da ristorante per i vai tour.
Al ritorno vediamo l’incontro delle gialle acque del rio solimoes con quelle nere del rio negro che si accompagnano senza mischiarsi per decine di km.
Il fiume è talmente grande che una nave da crociera è arrivata fin qui in tre giorni dal mare, risalendo le acque. La Vistafjord della cunard. l’avevo gia vista in passato a Miami.
La povertà dilaga, le baracche sono tante, i bambini si tuffano nell’acqua putrida vicini agli scarichi della città, che naturalmente vanno nel fiume.
La sera prendo per la prima volta in vita mia il nuovo boeing 767 della transbrasil per La capitale del Brasile.

Cosa vedere
Manaus offre molte possibilità di effettuare visite interessanti in città e negli immediati dintorni. Da segnalare il Museu de Ciencias Maturais, il Monumento Abertura dos Portos, il Mercado Municipal, il famoso Teatro Amazonas, il Rio Negro, il porto galleggiante di Manaus, il Palácio do Rio Negro, il Palácio da Justiça e il Museu do Índio.

Punti di interesse